Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

evento speciale > Tributo a Franco Nero

franco nero2

Serata in onore di Franco Nero, icona del cinema italiano nel mondo, in occasione di Filming Italy Los Angeles 2024.

Il programma prevede la proiezione di Giorni Felici di Simone Petralia (ITA 2023, 88′) seguita da una conversazione con Franco Nero moderata dal prof. Gian Maria Annovi (University of Southern California).

 

RSVP

28 febbraio 2024  | 17:30
📍Istituto Italiano di Cultura
1023 Hilgard Avenue Los Angeles CA 90024
RSVP

 

FRANCO NERO muove i primi passi sul palcoscenico del Piccolo Teatro di Milano, ma presto si trasferisce a Roma per tentare di sfondare sul grande schermo. Con gli occhi azzurro ghiaccio, i lineamenti scolpiti e il fisico atletico incarna alla perfezione il prototipo dell’eroe americano. Il primo a notarlo è infatti il regista statunitense John Huston, che in quel periodo sta girando a “Cinecittà” il kolossal La Bibbia, prodotto da Dino De Laurentiis. Gli affida la parte di Abele, spalancandogli così le porte del successo.   Nel 1966 Sergio Corbucci lo chiama infatti a impersonare Django, il pistolero senza pietà dello Spaghetti Western omonimo. Il film all’epoca fa scandalo per la violenza esplicita, rendendolo un’icona. Nel giro di pochi mesi Nero diventa una star internazionale e un sex symbol richiestissimo. L’attore ha convissuto pacificamente con il mito Django per tutta la carriera, tanto da rivestire i panni del pistolero nel 2012 per un cameo in Django Unchained di Quentin Tarantino.  L’attore prosegue la sua avventura western grazie a Fulci, Baldi, Corbucci, mentre in Camelot di Joshua Logan diventa Lancilotto per la bella Ginevra/Vanessa Redgrave, che sarà una presenza costante nella sua vita e diventerà in gran segreto sua moglie nel 2006. In Italia nel 1968 lavora con Elio Petri (Un tranquillo posto in campagna) e Damiano Damiani (Il giorno della civetta) e Tinto Brass (La vacanza) .  Negli anni Ottanta vive una nuova giovinezza grazie alla televisione, senza però abbandonare il cinema. Diventa “Il giovane Toscanini” per Franco Zeffirelli e nel decennio successivo sostene i registi emergenti, tra cui anche il figlio Carlo nella sua opera prima “L’escluso”. A partire dagli Anni Novanta si sbizzarrisce in tutti i campi: debutta come regista (Forever Blues), accetta parti in film sperimentali, compare in serie tv di grande successo come “Law and Order” e appare nella saga action John Wick.

 

 

GIORNI FELICI (Italia, 2023 88′) regia e sceneggiatura di: Simone Petralia cast: Franco Nero, Anna Galiena, Marco Rossetti

Margherita è un’attrice di fama internazionale con alle spalle una carriera ricca di successi e riconoscimenti. Vive a Roma in un appartamento pieno di ricordi, spesso in compagnia della sua agente Michela, di alcuni amici e di suo figlio Enea, musicista infelice. A breve, Margherita sarà impegnata a Los Angeles nelle riprese di un film diretto da un giovane regista americano. Improvvisamente viene colpita da problemi fisici e gli esami rivelano una grave forma di sclerosi, la SLA. Ad assisterla arriva Antonio, il suo ex compagno, regista insoddisfatto e padre di Enea. A causa della malattia, Margherita deve rinunciare al film e in poco tempo si ritrova impossibilitata a muoversi. Antonio e Margherita, separati da tanti anni, nella sofferenza ricostruiscono il loro rapporto, e insieme decidono di scrivere il gran finale della loro vita.

 

  • Organizzato da: Tiziana Rocca, Agnus Dei e Istituto Italiano di Cultura