Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cinema Italian Style 2019

Data:

21/11/2019


Cinema Italian Style 2019

La prestigiosa rassegna del cinema italiano contemporaneo torna all'American Cinematheque di Los Angeles con un ricco cast di attori, registi e produttori.

Ad aprire la quindicesima edizione di Cinema Italian Style sarà il film scelto dall’Italia come candidato ufficiale agli Oscar 2020 (International Feature Film), “Il Traditore”. Il thriller, ambientato nella Sicilia degli anni ’80, è valso al regista Marco Bellocchio la nomination alla prestigiosa Palma D’Oro al Festival di Cannes 2019.

Pietro Marcello, ugualmente acclamato dalla critica, colloca il romanzo di Jack London “Martin Eden” nella Napoli del secondo dopoguerra. Il film ha riscosso grande successo all’International Film Festival di Toronto e ha permesso a Luca Marinelli di ricevere il premio per la Miglior interpretazione maschile alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Nella scaletta di quest’anno compaiono anche grandi blockbuster, tra cui il film storico “Il primo re” del regista Matteo Rovere, che racconta la leggenda di Romolo e Remo con una grande attenzione ai dettagli storici. Ne “Il testimone invisibile” il regista Stefano Mordini mette in scena un incubo hitchcockiano al cardiopalma, con protagonisti Riccardo Scamarcio e Maria Paiato. Il graphic novelist/regista Igort ci farà invece sprofondare in uno dei suoi mondi neo-noir iper-stilizzati: “5 è il numero perfetto” vede come protagonista Toni Servillo nei panni di un sicario in pensione con un grave conto in sospeso.

Il 2019 è stato inoltre un anno importante per produzioni a basso budget. Il regista Valerio Mieli ha vinto il People’s Choice Awards durante il Venice Film Festival 2019 con il suo secondo film "Ricordi?", che ripercorre alti e bassi di una relazione d’amore. "Vivere", della già affermata regista Francesca Archibugi, segue le vicende di una famiglia della middle-class entrata in crisi in seguito all’arrivo di una misteriosa au pair. La nozione di famiglia viene ulteriormente messa alla prova da Edoardo De Angelis con il suo magnifico dramma a sfondo sociale, "Il vizio della speranza", che esplora l’attività scellerata del traffico di esseri umani attraverso uno sguardo intransigente, ma in sostanza fiducioso.

In chiusura della scaletta, Gabriele Salvatores raggiunge il perfetto equilibrio tra commedia e dramma con "Volare", un road movie che racconta l’improbabile ricongiungimento di un padre e un figlio, interpretati da Claudio Santamaria e Giulio Pranno. Daniele Luchetti elabora una toccante commedia dolce-amara, "Momenti di trascurabile felicità", che ripercorre gli ultimi 93 minuti sulla Terra di un marito e di un padre.

Co-presentato da American Cinematheque e Luce Cinecittà, sotto gli auspici del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Los Angeles, l’Italian Trade Agency e l’Istituto Italiano di Cultura. Con il supporto dei Leading Hotels of the World.

Tutti i film verranno proiettati in italiano con sottotitoli in inglese, salvo indicazione contraria.

Informazioni

Data: Da Gio 21 Nov 2019 a Dom 24 Nov 2019

Organizzato da : Istituto Luce CinecittĂ  and the American Cinematheque

In collaborazione con : Italian Film Commission and the IIC, under the auspices of the Consulate General of Italy in Los Angeles

Ingresso : Libero


Luogo:

American Cinematheque

1746